loading
Ita
Ita
Chiudi
Cerca nel sito

A tu per tu con Adriano Rachele

22 Novembre - 2018
01-adriano-rachele-interview_banner-wide_it

“Lavoro con la luce da sempre, è l’unico elemento che dà un’anima visibile agli oggetti”. Si cattura a colpo d’occhio l’indole poetica e romantica di Adriano Rachele, il talentuoso creativo di Slamp, classe 1984, nato a Mulheim An Der Ruhr e oggi inebriato dalle bellezze della Culla del Rinascimento, dove vive con la sua compagna Laura.

Dal 2008, anno in cui ha varcato per la prima volta la soglia dell’azienda per uno stage curriculare, Adriano ha collezionato grandi successi: da Veli, la plafoniera che nel 2010 l’ha portato a Essen per ritirare una menzione d’onore al Red Dot Design Award, ad Hanami, la collezione che definisce “il progetto creativo più entusiasmante della mia carriera come designer”.

 

2nd wide image for adriano rachele interview

 

Cresciuto a pane, Jeeg Robot (da bambino) e Pulp Fiction (da adolescente), Rachele ha dedicato i primi mesi in azienda ad apprendere, con gli occhi e con le mani, tutto ciò che gli permette di dare forma a creazioni complesse e articolate (come Clizia o Cactus), ingegnerizzando i concept di designer esterni, occupandosi di imballi e istruzioni di montaggio.

 

Ho capito subito che i tecnopolimeri di Slamp potevano permettermi di esprimere la mia identità di designer ”

 

4th wide image for adriano rachele interview

 

“Ho capito subito che i tecnopolimeri di Slamp potevano permettermi di esprimere la mia identità di designer. Devo confessare che i primi prototipi dei miei progetti sono sempre molto divertenti, la primissima Veli sembrava una cuffietta da piscina anni ’50 e sono stati necessari 7 mesi di sviluppo per arrivare al prodotto che vedete oggi”.

Sebbene Adriano sia ora uno dei designer più quotati di Slamp, mantiene la purezza d’animo delle origini e quando gli chiedi con quale personaggio vorrebbe trascorrere una serata, ti risponde con una dolcezza disarmante “mia nonna, che non c’è più. E cucinerei con lei”.

Contemporaneo, romantico, accessibile, iconico, pop: questo è l’Adriano Rachele che si legge tra le righe del catalogo di Slamp e che ritroveremo a Euroluce 2019, tra le trame della sua nuova “preziosa e luccicante” collezione di lampade di design.

 

5th image for adriano rachele interview

Condividi: